Bringhen - Mieloma
Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Passamonti Linfoma mantellare

La durata ottimale della terapia anticoagulante per la trombosi venosa profonda distale isolata nei pazienti affetti da tumore è clinicamente rilevante, ma mancano prove. La terapia anticoagulante ...


Nei pazienti affetti da cancro che presentano eventi di tromboembolia venosa ( VTE ), viene raccomandata l'anticoagulazione a lungo termine con Eparina a basso peso molecolare ( LMWH ) per prevenire l ...


Tra i pazienti di età inferiore ai 21 anni, la durata ottimale della terapia anticoagulante per il tromboembolismo venoso non è nota. È stata verificata l'ipotesi che una durata di 6 settimane di t ...


Sono stati confrontati due diverse durate di trattamento con Rivaroxaban ( Xarelto ) nei pazienti con trombosi venosa profonda distale sintomatica isolata ( DVT ) in uno studio clinico randomizzato, i ...


La sindrome da anticorpi antifosfolipidi trombotica ( TAPS ) è caratterizzata da trombosi venosa, arteriosa o microvascolare. I pazienti con sindrome TAPS meritano una terapia anticoagulante indefin ...


Sono stati valutati i benefici e i danni di diversi tipi e dosi di farmaci anticoagulanti per la prevenzione del tromboembolismo venoso nei pazienti gravemente malati e ricoverati in ospedale mediante ...


Il beneficio clinico della profilassi estesa per il tromboembolismo venoso ( VTE ) dopo chirurgia laparoscopica per tumore non è ben definito. L'efficacia e la sicurezza degli anticoagulanti orali d ...


COVID-19 è un'infezione respiratoria protrombotica virale. Le eparine esercitano effetti antitrombotici e antinfiammatori e potrebbero avere proprietà antivirali. Si è determinato se la tromboprofil ...


COVID-19 è associata all'infiammazione e a un aumentato rischio di complicanze tromboemboliche. Dosi profilattiche di Eparina a basso peso molecolare sono state utilizzate nei pazienti ospedalizzati ...


L'obiettivo dello studio è stato quello di verificare i benefici e i danni delle diverse opzioni di trattamento negli adulti con trombosi associata al tumore ( CAT ). Nella analisi sono stati inclu ...


Gli anticoagulanti orali diretti ( DOAC ) hanno mostrato un rapporto rischio-beneficio positivo sia negli studi clinici che nei dati del mondo reale, ma circa dal 2% al 3.5% dei pazienti manifesta un ...


Il ruolo del fattore XI nella patogenesi del tromboembolismo venoso postoperatorio è incerto. Abelacimab è un anticorpo monoclonale che si lega al fattore XI e lo blocca nella conformazione dello zim ...


Gli inibitori del fattore XIa per la prevenzione e il trattamento del tromboembolismo venoso e arterioso possono essere più efficaci e provocare un minore sanguinamento rispetto agli anticoagulanti co ...


I pazienti ricoverati con COVID-19 sono a rischio di tromboembolismo venoso e arterioso e morte. Non è noto il dosaggio ottimale della tromboprofilassi nei pazienti ad alto rischio. Sono stati va ...


Le attuali linee guida raccomandano una strategia di trattamento aggiustata per il rischio per la gestione dell'embolia polmonare acuta. Questa colpisce una particolare categoria di pazienti per i qua ...