Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Ematologia Amgen

Associazione della gravità del sanguinamento con la mortalità nella tromboprofilassi estesa dei pazienti medicalmente malati negli studi MAGELLAN e MARINER


La tromboprofilassi estesa non è stata ampiamente implementata nei pazienti medici in condizioni acute a causa di problemi di sanguinamento.
Gli studi MAGELLAN ( Multicenter, Randomized, Parallel Group Efficacy and Safety Study for the Prevention of Venous Thromboembolism in Hospitalized Medically Ill Patients Comparing Rivaroxaban With Enoxaparin ) e MARINER ( Medically Ill Patient Assessment of Rivaroxaban Versus Placebo in Reducing Post-Discharge Venous Thrombo-Embolism Risk ) hanno valutato se Rivaroxaban rispetto a Enoxaparina o placebo potesse prevenire la tromboembolia venosa senza aumento del sanguinamento.

Si è ipotizzato che i pazienti con sanguinamento maggiore ma non quelli con sanguinamento clinicamente rilevante non maggiore siano ad aumentato rischio di mortalità per qualsiasi causa.

Sono stati valutati tutti gli eventi emorragici nei pazienti che avevano assunto almeno 1 dose del farmaco in studio e la loro associazione con la mortalità per qualsiasi causa in 4 gruppi che si escludevano a vicenda: nessun sanguinamento; o il primo evento era sanguinamento non-grave clinicamente rilevante; sanguinamento maggiore; o sanguinamento banale.

Rispetto ai pazienti senza sanguinamento, il rischio di mortalità per qualsiasi causa per i pazienti con sanguinamento clinicamente rilevante non-maggiore non era aumentato in MARINER ( hazard ratio, HR=0.43; P=0.235 ) ma era aumentato in MAGELLAN ( HR=1.74; P=0.021 ).

Il sanguinamento maggiore è risultato associato a una maggiore incidenza di mortalità per qualsiasi causa in entrambi gli studi, mentre il sanguinamento banale non è stato associato a mortalità per qualsiasi causa in nessuno dei due studi.

I pazienti con sanguinamento maggiore hanno presentato un aumentato rischio di mortalità per qualsiasi causa, mentre il sanguinamento non-grave clinicamente rilevante non è stato coerentemente associato a un aumento del rischio di morte. ( Xagena2022 )

Spyropoulos AC et al, Circulation 2022; 145: 1471-1479

Emo2022 Farma2022


Indietro